Il 31 maggio le scuole valdostane in festa con la FENT

Il 31 maggio le scuole valdostane in festa con la FENT

una delle classi premiate nell’edizione 2017/2018

La Fent (Federachon Esport de Nohtra Tera) organizza per venerdì 31 maggio 2019 la festa finale della XXI edizione dei corsi dedicati alla conoscenza e alla diffusione degli “sport de nohtra tera”, svolti durante l’anno scolastico 2018/2019 tra le classi quarte e quinte delle scuole primarie valdostane. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con il Celva, gli Assessorati regionali all’Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili e al Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali, la Figest (Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali) e il Coni.

Tsan, fiolet, rebatta, palet e morra: sui campi della Fent di località Les-Iles a Brissogne, dalle 9:30! La mattinata sarà interamente dedicata alla pratica degli sport tradizionali. In particolare, dalle 10 alle 12, si svolgerà la gara finale dei corsi, e i ragazzi potranno mettere in pratica quanto appreso durante l’anno in una sfida tra le classi partecipanti, assisteranno poi a una dimostrazione degli sport da parte di alcuni campioni regionali. La giornata si concluderà con la premiazione delle classi che risulteranno vincitrici nelle discipline del fiolet, del palet, della rebatta e dello tsan e con i ringraziamenti da parte degli organizzatori ai piccoli partecipanti.

I corsi Fent si sono svolti nei mesi di marzo, aprile e maggio. Hanno partecipato 1207 alunni di 102 diverse classi, provenienti da 17 istituzioni scolastiche e 42 plessi di tutto il territorio regionale, i comuni coinvolti sono stati 40. Le iniziative formative sono state condotte grazie alla collaborazione degli insegnanti e di 80 istruttori.

Per sostenere la promozione dei corsi di avviamento alla pratica di sport popolari per gli alunni delle scuole primarie valdostane, la Fent ha siglato con il Celva un’apposita convenzione che prevede il contributo degli enti locali all’organizzazione e alla gestione dei corsi, prendendo in carico i costi delle docenze e l’acquisizione dell’attrezzatura sportiva per i ragazzi.


Rosy Falletti

Comments are closed.